NORMARE LA PATOLOGIA GENETICAMENTE DETERMINATA IPERLp (a)LIPOPROTEINEMIA CHE SI ASSOCIA AD ALTO RISCHIO CARDIOVASCOLARE

Giovedì 12 Maggio 2016 

AUDITORIUM MINISTERO DELLA SALUTE 

Lungotevere Ripa, 1  ROMA

 

 

Rev cs Convegno ANIF 12 Maggio

La diffusione della malattia in Italia ed nel Lazio

La prevalenza storica, rispettivamente della Ipercolesterolemia Familiare (IF) Omozigote ed Eterozigote è di 1: 1000000 e di 1:500. In Italia circa 2200 ragazzi sotto i 14 anni soffrono di IF; se non diagnosticata la patologia comporta rischio di eventi cardiovascolari già a partire dai 30 anni. Alla luce di IMG-20160512-WA0002dati più recenti, con tutta probabilità, la figura della malattia nelle sue varianti è sottostimata. Inoltre, la patologia è ampiamente sotto diagnosticata, nonostante sia sempre fortemente predittiva di rischio aterogeno e cardiovascolare. In Italia i soggetti affetti da Ipercolesterolemia Familiare su base genetica eterozigote (la forma più frequente), sono stimati intorno ai 250.000 dei 25.000 nel Lazio e oltre 10.000 a Roma. A Roma sono sotto trattamento n. 16 pazienti affetti da Ipercolesterolemia Familiare Omozigote, alcuni dei quali in età pediatrica, che rappresentano la più grande coorte single-centre d’Italia e d’Europa.  Questa patologia, poiché geneticamente determinata, riguarda sia nella forma omozigote che eterozigote, anche l’età pediatrica. Una forma di dislipidemia grave, anch’essa geneticamente determinata e ben poco nota è la IperLp(a)lipoproteinemia, una dislipidemia grave altamente predittiva di rischio cardiovascolare nella forma isolata, spesso associata a malattia aterosclerotica coronarica ed extracoronarica. Una dislipidemia spesso ‘occulta’ che non è associata all’aumento del colesterolo ma esclusivamente all’aumento dei livelli plasmatici della lipoproteina (a). Solo in pochissimi centri specialistici universitari viene determinata la sua concentrazione ematica tanto è carente la sua conoscenza.

“ Prof.ssa Claudia Stefanutti TECNICHE TERAPEUTICHE EXTRACORPOREE – GRAVI DISLIPIDEMIE GENETICHE  Dipartimento di Medicina Molecolare -Sapienza Università di Roma “

 

IMG-20160512-WA0005

PROF. ULRICH JULIUS
FACOLTÀ DI MEDICINA, UNIVERSITÀ CARL GUSTAV CARUS – DRESDA
“HYPERLp(a)LIPIDAEMIA: CLINICAL EVIDENCE. THE GERMAN REGULATION”

 Dan

PROF. MASSIMO DANESE
OSPEDALE S.GIOVANNI ADDOLORATA DI ROMA
“IL RUOLO DELLA CHIRURGIA VASCOLARE NELLE LESIONE ATEROMASICHE AD «ALTO RISCHIO»”

FFontana

Gianni Fontana Presidente Città Popolare

Città Popolare
Associazione senza scopo di lucro, nasce con lo scopo di custodire e valorizzare il patrimonio culturale, politico e morale testimoniato dal movimen­to dei cattolici democraticopopolari in Italia; essa si pone, nel terzo millennio dell’era cristiana, in coerente continuità di valori, principi e obiettivi con: il pensiero e l’azione che furono di detto movimento lungo tutta la sua durata, prima e dopo Luigi Sturzo. In particolare di uomini come De Gasperi, La Pira, Dossetti, Fanfani, Gonella, Mattei, Moro e quanti altri, con diversa sensibilità ma con univoca ispirazione, ai più diversi livelli di responsabilità operarono per il bene del Paese; i valori fondativi della Costituzione italiana, alla cui formulazione il pensiero democratico cristiano contribuì decisivamente, insieme con le forze di sincero orientamento popolare e quelle di ispirazione liberale; la dottrina sociale della Chiesa, dei cui orientamenti la stessa Associazione si sente partecipe nella consapevolezza di una autonomia laicamente responsabile. Obiettivo principe dell’ Associazione è la promozione della centralità e lo sviluppo armonico della persona e delle comunità.

Pis

 PROF.SSA LIVIA PISCIOTTA
FACOLTÀ DI MEDICINA UNIVERSITÀ DI GENOVA
“LA IPERLp(a)LIPOPROTEINEMIA: DIAGNOSI GENETICA E MOLECOLARE. LE PRESENTAZIONI CLINICHE CHE SI ASSOCIANO ALL’ALTO RISCHIO CARDIOVASCOLARE”

Schreibe einen Kommentar

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht.